Imagemap Home Bio Book Controversy Frequently Asked Questions Work Resources Click Here!
 

Appendice X

Riproduzione autorizzata da The Fatima Crusader n.53.

Terza Conferenza di Fatima

Roma 1996
Domande e Risposte

“Il Messaggio di Fatima è . . .

  • oggi piu che mai urgente ed importante . . .
  • diretto ad ogni essere umano . . .
  • impone un obbligo alla Chiesa . . .”

. . . Sua Santita Papa Giovanni Paolo II,
a Fatima, in Portogallo, il 12 Maggio 1982.

       Il periodico Fatima Crusader ha esteso un invito ai vescovi di tutto il mondo, a partecipare alla terza Conferenza di Fatima a Roma — come nostri ospiti, senza spese a loro carico o a carico delle loro dioscesi. Parteciperanno a questa conferenza anche sacerdoti e membro della comunità dei fedeli laici.

       Durante questa conferenza, un grande numero di fedeli si riunirà per esaminare e discutere il Messaggio della Nostra Signora di Fatima, specialmente perché esso concerne il Suo Piano per la Pace nel Mondo: la Consacrazione della Russia al Suo Cuore Immacolato, secondo la richiesta che Ella fece a Fatima.

La Terza Conferenza di Fatima, Roma 1996

       La Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato è un soggetto di intensa controversia nella Chiesa di oggi. Ci sono quelli che insistono che tale consacrazione avvenne nel 1984, quando il Santo Padre consacrò il mondo, ma non specificatamente la Russia, al Cuore Immacolato di Maria. Noi siamo convinti che gli eventi mondiali dopo il 1984 dovrebbero dimostrare a qualsiasi cattolico oggettivo, che la Consacrazione non e avvenuta; che la Russia non si sta convertendo. Al contrario! Questa è la ragione per cui ha luogo la Terza Conferenza di Fatima.

       In questo articolo noi desideriamo rispondere ad alcune delle domande riguardanti la Terza Conferenza di Fatima, con la speranza di controbattere agli sforzi di quelli che sembrano determinati a prevenire qualsiasi discussione pubblica riguardante il completo Messaggio di Fatima, e in particolar modo la necessità della Consacrazione della Russia:

D Deve un vescovo o un prete o un membro della comunità dei fedeli laici chiedere “l'autorizzazione” o “il permesso dell'autorità ecclesiastica” per partecipare ad un congresso privato dei fedeli, per promuovere la causa della consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria?

R NO! Secondo la legge canonica, tutti i fedeli Cristiani (inclusi preti e vescovi) “ . . . sono liberi di fare note le loro necessità, specialmente quelle spirituali, e i loro desideri ai pastori della Chiesa” — incluso, naturalmente, il Papa. [Legge Canonica 212 (2)] Essi hanno anche “ il diritto … di rendere noti i loro punti di vista agli altri fedeli di Cristo ...” [Legge Canonica 212 (3)]

       Oltre a ciò, tutti i fedeli “ hanno il diritto, e piu precisamente, a volte il dovere ... di rendere manifesti ai santi Pastori (incluso il Papa, come Pastore Supremo) i loro punti di vista su cose che hanno a che fare con il bene della Chiesa.” [Legge Canonica 212 (3)]

       Perciò, nessuna “autorizzazione” o “permesso dell'autorità ecclesiastica” sono necessari per i fedeli, inclusi i loro vescovi, per riunirsi in una conferenza privata su Fatima, o per comunicare i risultati di quella conferenza ai pastori della Chiesa, incluso il Papa.

       In breve, la Legge della Chiesa garantisce ad ognuno il diritto individuale di partecipare a riunioni del tipo della Terza Conferenza di Fatima.

D L' apostolato del Fatima Crusader ha bisogno “dell' autorizzazione” o “del permesso dell'autorità ecclesiastica” per condurre la Terza Conferenza di Fatima?

R “I fedeli di Cristo possono formare e dirigere liberamente associazioni che servono scopi caritatevoli e pii ... e possono tenere riunioni al fine di perseguire questi scopi per mezzo di sforzi comuni.” (Legge Canonica 215)

       Secondo i loro diritti e il loro dovere , per esprimere i loro punti di vista ai loro santi Pastori, incluso il Papa, sugli affari della Chiesa, i fedeli Cristiani hanno anche “il diritto di promuovere” e appoggiare azioni apostoliche con la loro iniziativa.” [Legge Canonica 216]

       Nel perseguimento della “loro propria iniziativa” per il lavoro apostolico, tutti i membri della Chiesa sono “liberi, a ragione degli accordi privati stipulati tra loro, di formare associazioni ...” [Legge Canonica 299] Il riconoscimento ufficiale di tali associazioni private da parte dell'autorità ecclesiastica, e puramente facoltativo; non c'è alcun bisogno di richiedere tale riconoscimento, ne' è necessario per l'esistenza di una associazione privata o per lo svolgimento delle sue attivita. [Legge canonica 299 (3)]

       Perciò, l'apostolato del Fatima Crusader non ha bisogno di nessuna autorizzazione o permesso dall'autorità ecclesiastica per organizzare la Terza Conferenza di Fatima o per invitare i vescovi del mondo a partecipare ad essa.

D E Padre Nicholas Gruner, il direttore dell'apostolato del Fatima Crusader, un prete che gode una buona stima?

R SI! Alcuni membri della gerarchia e della stampa Cattolica che si oppongono al lavoro di Padre Gruner, lo hanno accusato di essere “senza facoltà” e hanno asserito che egli “non è un sacerdote che gode una buona reputazione nell'ambito della Chiesa”. Questa è una vecchia menzogna, usata continuamente per discreditare Padre Gruner senza nemmeno discutere i meriti del suo lavoro apostolico, che nessuna autorità della Chiesa gli ha mai proibito di svolgere.

       La verità pura e semplice di questa faccenda, e questa: Padre Nicholas Gruner e stato ed è un prete con una buona reputazione fin dal giorno della sua ordinazione in Italia, avvenuta nel 1976. Egli non è mai stato sospeso dal sacerdozio o soggetto a nessuna altra penalitá canonica.

       E anche vero che fin dal 1994, Padre Gruner sta lottando, attraverso i canali canonici legali contro un ordine ingiusto che vuole imporgli di ritornare nella Dioscesi di Avellino, in Italia, dopo una assenza autorizzata e approvata di ben sedici anni, durante i quali egli ha edificato un apostolato Mariano mondiale con la completa conoscenza e tolleranza di tre successivi vescovi di Avellino. Si deve notare che, durante tutti questi sedici anni, nessuno di questi vescovi ha mai proibito a Padre Gruner di dedicarsi al suo lavoro apostolico come capo dell'apostolato del Fatima Crusader.

       Infatti, le sole basi per l'ordine di ritorno ad Avellino, dope una assenza autorizzata di ben sedici anni, è la presunta mancanza da parte di Padre Gruner di essere incardinato in un'altra dioscesi. In realtà, Padre Gruner ha ricevuto almeno tre offerte di incardinazione in altre dioscesi, incluso un decreto formale di incardinazione da parte di un santo e benevolo Arcivescovo che crede che Padre Gruner è “un veicolo scelto ed eletto per la propagazione della devozione della nostra Benedetta Madre e per la proclamazione del Messaggio di Fatima ai quattro angoli del mondo.”

       Ogni volta che un benevolo Vescovo offre a Padre Gruner l'incardinazione, questa viene bloccata da certi burocrati vaticanensi. Questi stessi burocrati adducono l'insuccesso del Padre ad essere incardinato, come ragione per richiamarlo ad Avellino, dove apparentemente si aspettano che egli rimanga in esilio fino alla morte.

       Naturalmente Padre Gruner ha ogni diritto — e infatti, ogni dovere — di contestare questo cinico tentativo mirante a distruggere un apostolato Mariano esteso in tutto il mondo, tentativo che vuole soggettarlo di fatto ad una prigionia a vita in una dioscesi straniera che non ha nessun bisogno del suo servizio. Padre Gruner userá qualsiasi ricorso a lui disponibile secondo la legge della Chiesa, incluso un appello allo stesso Santo Padre. E mentre il processo canonico continua, Padre Gruner rimane un sacerdote con una buona reputazione, protetto dalla legge canonica, dall'imposizione di qualsiasi penalità contro di lui. [Legge Canonica 1353, 1638, 1734]

       Perciò, qualsiasi persona che dica che la Terza Conferenza di Fatima a Roma deve essere evitata perché Padre Gruner non ha “facoltà” o non è un sacerdote “in buoni rapporti o con una buona reputazione nella Chiesa” è colpevole di calunnia contro di lui.

D Perché è importante partecipare alla Terza Conferenza di Fatima a Roma?

R Perché sta diventando sempre più chiaro, con il passare di ogni giorno, che l'incapacità di dar retta al completo Messaggio di Fatima ha portato il mondo sull'orlo di una apocalisse.

       Come l'unica testimone superstite delle apparizioni, Suor Lucia, ha detto a Padre Fuentes:

       “Molte volte la Beata Vergine ha detto a me e ai miei cugini Jacinta e Francisco che la Russia sarà lo strumento del castigo scelto dal Cielo per punire il mondo intero se noi non otteniamo prima la conversione di quella povera nazione.”

       Si considerino le parole della Nostra Signora a Fatima, ritenute dalla Chiesa come autentiche e degne di essere credute e riconosciute come tali da ogni Papa dal tempo in cui ebbero luogo le apparizioni di Fatima:

       “Se la gente darà retta ai Mei comandi, la Russia sará convertita e il mondo avrà pace. . . Altrimenti, la Russia disseminerà i suoi errori per tutto il mondo, suscitando guerre e persecuzioni contro la Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre soffrira molto. Varie nazioni saranno annientate.”

       “Il momento è arrivato in cui Dio chiede al Santo Padre, insieme a tutti i vescovi del mondo di consacrare la Russia al Mio Cuore Immacolato, e promette per questo mezzo di salvarla.”

       “Alla fine il Mio Cuore Immacolato trionferà, il Santo Padre consacrerà la Russia a Me ed essa sarà convertita e un periodo di pace sarà concesso al mondo.”

       Le parole della Nostra Signora non potrebbero essere più chiare di queste: se la Russia verrá consacrata al Suo Cuore Immacolato, la Russia si convertira, la pace sara concessa al mondo e il Suo Cuore Immacolato trionfera. Se questo non avverra, ne risultera un disastro globale.

       Assistiamo oggi alla conversione della Russia e al trionfo del Cuore Immacolato? Tutt'altro.

       Si consideri questo:

       Il grande “Orso Russo” sta emergendo dal suo apparente letargo negli ultimi anni. Ancora armata fino ai denti la Russia ricorre ad inganni nella stipulazione di trattati di disarmo, mentre l'America smantella le sue difese obbedientemente.

       I comandi militari Russi stanno costruendo un enorme centro di comando nelle profondità della montagna Kovinsky con l' aiuto finanziario degli Stati Uniti, e le autorità militari Russe si rifiutano di rivelarne lo scopo.

       Anche i giornali laici di tendenze liberali come il New York Times, hanno messo in guardia sulla possibilità che, come si è visto nelle recenti elezioni presidenziali in Russia, la Russia potrebbe ricadere ad ogni momento in un aperto totalitarianismo e che il nazionalismo Russo potrebbe scoppiare nella forzata riintegrazione delle vecchie repubbliche Sovietiche, che non sono mai completamente sfuggite da sotto il dominio Russo.

       Invece di convertirsi, la società Russa è una crescente fogna di aborti, contraccezione, divorzio, alcolismo, e crimine. Come la società Americana, anche la Russia non mostra assolutamente alcun segno di pentimento e conversione a Cristo, ma solo un declino sempre piú veloce verso la depravità totale.

       Col passar degli anni, l'affermazione che la consacrazione della Russia sia avvenuta e che la Russia si sta convertendo, diventa sempre più difficile da sostenere di fronte alla realtá. E chiaro che la conversione della Russia semplicemente non sta avvenendo perché la consacrazione della Russia — la Russia! — al Cuore Immacolato di Maria, dal Papa, insieme a tutti i vescovi del mondo, non è stata fatta secondo la richiesta espressa da Nostra Signora di Fatima.

       Non ci rendiamo conto che il nostro tempo è quasi agli sgocciolo? Mentre l'orso Russo brontola all'Est e si prepara per nuove conquiste, l'eutanasia e i matrimoni omosessuali sono incoraggiati nel Stati Uniti; e il presidente Americano si rifiuta di firmare una legge che proibisca l'assassinio brutale di neonati negli aborti delle “nascite parziali”. Quale società nella storia del mondo si è mai ripresa da un tale abisso di depravità morale? Fino a quando ignoreremo l'ammonimento della Nostra Signora sulle consequenze della mancata esecuzione della consacrazione della Russia secondo la Sua specifica richiesta?

       “I buoni saranno messi al martirio, il Santo Padre soffrirà molto, varie nazioni saranno annientate.”

       In questo momento, con più premura che mai, dobbiamo chiedere al nostro Santo Padre di oltrepassare la falange di burocrati vatecanensi che lo circondano e fare precisamente ciò che Nostra Signora ha chiesto a Fatima — durante una apparizione che la Chiesa ha dichiarato autentica e degna di fede, una apparizione confermata con un miracolo a cui assistettero 70.000 persone.

La nostra Terza Conferenza di Fatima per la Pace: Roma

       Il periodico The Fatima Crusader ha invitato i vescovi del mondo, i sacerdoti e i fedeli a riunirsi per cinque giorni di preghiere e discussioni sull'urgente necessita di compiere la consacrazione della Russia — adesso, mentre c'è ancora tempo.

       Per buone ragioni la conferenza si terrà a Roma: riunendoci a Roma, noi speriamo che il Santo Padre possa ascoltare le nostre richieste, senza che esse siano “filtrate” da alcuni burocrati vaticanensi che si sono sforzati costantemente di bloccare l'adempimento del Piano per la Pace formulato da Nostra Signora di Fatima.

       Siamo sicuri che ciò incontrerà l'opposizione di quegli stessi burocrati vaticanensi che hanno tentato di sabottare le due conferenze precedenti dicendo ai vescovi del mondo che le conferenze non erano “autorizzate dall'autorità ecclesiastica”. “Autorizzata” da quale autoritá, esattamente? Essi non lo hanno mai detto. Né avrebbero potuto dirlo perché tale “autorizzazione”  non è richiesta, come abbiamo dimostrato.

       Cosi quando i vescovi riceveranno il nostro invito a partecipare alla nostra terza Conferenza di Fatima per la Pace a Roma, noi speriamo che essi non siano dissuasi dal partecipare a causa della furiosa compagna di disinformazione che è sorta contro ogni sforzo da parte dei fedeli di ricordare al mondo il bisogno di adempire le richieste che Nostra Signora fece a Fatima. Ora piu che mai.

 

 

 
    Imagemap Index Links Purchase Book